Fondo di storia dell’impresa in Italia dall’Unità a oggi

Il Fondo di storia dell'impresa in Italia dall'Unità a oggi, è composto da circa settemila volumi, tra cui millecinquecento edizioni giubilari, e documenta le vicende dell'attività e della produzione imprenditoriale italiana attraverso i testi e le immagini di pubblicazioni celebrative di aziende, cataloghi di vendita, brochure, strenne e altro materiale spesso raro e introvabile, come il prezioso catalogo della ditta genovese Maria Ved. Rossi & figli Gli animali della pelliccia, Il Cantastorie di Campari, il curioso catalogo della Società anonima G. Verzocchi Veni- Vd-Vici e il Depero futurista del 1927 della Dinamo Azari, libro-oggetto che rappresenta di per sé un'opera d'arte.

Documenti che esulano dai consueti canali di distribuzione editoriale, considerati talvolta materiale minore e per questo non conservati. Il Fondo viene costantemente aggiornato con giubilari e nuove pubblicazioni per offrire, in un percorso che dalla seconda metà dell'Ottocento arriva ai giorni nostri, uno strumento fondamentale di studio e mediazione tra il mondo aziendale e quello culturale.