PROLOGHI A UNA VITA. I libri di Borges

La mostra intende presentare per la prima volta una significativa parte - circa 100 opere - della vasta collezione borghesiana raccolta presso la Biblioteca di via Senato, partendo dai libri appartenuti a Jorge Luis Borges e alla sua famiglia, attraverso le opere di altri autori cui il Poeta ha premesso un suo scritto (prologo, prefazione o presentazione) per arrivare alle prime edizioni delle sue opere, alcune molto rare. Oltre ai volumi è esposto il manoscritto originale del racconto Le rovine circolari.

Più che un percorso intellettuale, una serie di concatenazioni, di rimandi continui come in un gioco di specchi che si guardano l'un l'altro: gli autori che ha prediletto e studiato che si riflettono nella minuscola calligrafia delle sue note al frontespizio e ai margini, l'aria di un'ormai mitica Buenos Aires che si specchia nelle parole dei suoi scritti e delle sue poesie, il vento di letterature lontane che respira attraverso i vecchi libri amati, letti e ricordati nel buio della cecità degli ultimi anni.